Chi non ha mai pensato di provare a farsi delle maschere per capelli fai da te in casa? Sono sincera , io fin da piccola! Ma non tutte siamo uguali e ognuna di noi ha il proprio tipo di capello.

I capelli possono variare moltissimo da una persona all’altra. Pensiamo ad esempio a tutte le tonalità di colore, dal biondo platino al nero intenso, e a tutte le variazioni di aspetto, da lisci a ricci, da sottili a corposi. Esistono migliaia di combinazioni diverse. Struttura, colore e numero di capelli sono tutti predeterminati geneticamente in ciascuno di noi e sono anche strettamente legati tra loro.

Il mio desiderio di provare maschere per capelli fai da te è nato per svariati motivi  motivi: vuoi l’età , o qualche capello bianco in più, una capigliatura poco nutrita, capelli che cadono e poca fiducia verso i prodotti in commercio che non contengono sostanze naturali che prediligo.

Cosa sono le maschere per i capelli?

Le maschere per capelli sono emulsioni cosmetiche specificamente formulate per l’applicazione su cuoio capelluto e capelli (su tutta la loro lunghezza). Si tratta di agenti condizionanti in grado di impartire maggior lucentezza, pettinabilità, antistaticità e volume a capelli spenti, sciupati, grassi o colorati.
Come le maschere per il viso ed i trattamenti cosmetici in generale, anche le maschere per capelli possono essere realizzate in mille modi differenti: la loro composizione viene accuratamente scelta in base al disturbo da migliorare ed al tipo di cuoio capelluto su cui andranno ad agire.

Dopo questa breve introduzione vorrei parlavi di alcune ricette e rimedi naturali per crearsi da soli a casa una genuina maschera per capelli.

Rimedi naturali per crearsi in casa naturali maschere per capelli:

Uova, yogurt e miele sono, a prima vista, tutti gli ingredienti di una gustosa ed energetica prima colazione, ma possono diventare all’occorrenza anche degli ottimi ingredienti per il trattamento dei nostri capelli: naturali, convenienti e senza controindicazioni!

Questi sono gli ingredienti che andremo ad usare per creare le nostre maschere!  Iniziamo!

 

Per tutti i tipi di capelli (uova)

L’uovo è passato dall’essere un alimento tanto temuto ad essere benefico per nutrire il nostro corpo così come i nostri capelli. La vecchia convinzione che l’uovo aumentasse il colesterolo nel sangue è stata del tutto smentita.

Si tratta di un alimento proteico che apporta grassi buoni per l’organismo. Vi riportiamo in sintesi gli apporti nutrizionali che offre l’uovo, motivo per cui oggigiorno il suo consumo viene tranquillamente indicato una volta al giorno dagli specialisti. Apporta diverse vitamine come B5, B12, A, D, E, oltre a selenio, ferro, iodio, acido folico e colina.

Effetti positivi dell’uovo sui capelli

Grazie alle proteine e ai grassi buoni che contiene, aiuta a nutrire il cuoio capelluto e i follicoli piliferi facendo sì che i capelli siano più sani e voluminosi, che i nuovi capelli siano più forti, resistenti, lucenti e morbidi, evitando che si spezzino dando un’impressione di capelli deboli e trasandati.

Di seguito vi riportiamo tre maschere a base d’uovo per problemi specifici dei capelli.

 

1. Maschere per capelli secchi

Ingredienti

  • un uovo
  • un cucchiaino di olio d’oliva
  • due cucchiai di maionese

Preparazione

Sbattete bene l’uovo, aggiungete l’olio d’oliva e la maionese per ottenere un composto omogeneo.

Applicazione

Applicate la maschera sui capelli, lasciate agire per almeno 20-30 minuti. Rimuovete il prodotto con acqua ed infine lavate i capelli normalmente.

2. Maschere anti-frizz (capelli crespi)

Ingredienti

  • due fragole grandi
  • uno yogurt naturale
  • due cucchiai di miele
  • due chiare d’uovo

Preparazione

Tritate le fragole in un recipiente e, dopo aver sbattuto le uova, aggiungete gli altri ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.

Applicazione

Applicate il composto sui capelli e fatelo riposare per circa mezz’ora. Sciacquate con acqua tiepida ed infine lavate i capelli normalmente.

3. Maschere per capelli deboli e rovinati

Ingredienti

  • un uovo
  • un cucchiaio di olio d’oliva
  • due cucchiai di miele

Preparazione

Sbattete l’uovo e aggiungete poi gli altri ingredienti per ottenere un composto omogeneo.

Applicazione

Applicate il composto sul cuoio capelluto e massaggiate. Lasciate agire per 30 minuti e lavate i capelli con uno shampoo dolce.

Iniziate ad utilizzare questo prodotto così buono ed economico per ristrutturare i vostri capelli. Non ci perdete niente nel provarlo e se è così buono per la vostra alimentazione lo sarà sicuramente anche per nutrire e rendere più bella la vostra chioma.

4. Per capelli opachi

Yogurt e Panna

Quante volte dopo una giornata passata nel pieno traffico cittadino siete tornati a casa accorgendovi che i vostri capelli erano più opachi e spenti del solito? Già! Infatti i capelli possono raccogliere le micropolveri presenti nell’aria che li rendono a lungo andare sfibrati e spenti.

Una soluzione per ridargli freschezza e luminosità è utilizzare prodotti derivati dal latte come ad esempio lapanna o lo yogurt che posso aiutare a risolvere questo problema grazie all’acido lattico che contengono, ricompattando le squame del capello, lavando via delicatamente lo sporco e contemporaneamente idratandoli grazie ai grassi contenuti nei latticini.

Trattamento

Massaggiate i capelli con una miscela (basta anche 1/2 tazza) di panna acida o yogurt bianco sui capelli umidi e lasciate riposare per almeno 30 minuti. Risciacquate con acqua calda seguendo con un getto di acqua fredda. Successivamente procedete con lo shampoo.

5. Per quel fastidioso prurito del cuoio capelluto

Succo di Limone, Olio d’Oliva, Aceto

Per eliminare la forfora, e il prurito che ne segue, causata spesso dalla cattiva alimentazione, dallo stress ma anche dal clima, non c’è niente di meglio per i nostri capelli che il succo di limone o l’olio di oliva. Infatti l’acidità nel succo di limone aiuta a liberare il cuoio capelluto dalle squame secche mentre l’olio d’oliva aiuta ad idratarlo.

Trattamento

Mescolate 2 cucchiai di succo di limone fresco, 2 cucchiai di olio e 2 cucchiai di acqua. Massaggiate il cuoio capelluto umido. Lasciate in posa per 30 minuti, poi sciacquate i capelli con lo shampoo.

In alternativa potreste utilizzare l’aceto (meglio se di mele) miscelandolo con dell’acqua tiepidia e applicandolo con dei leggeri massaggi sul cuoio capelluto.

Il trattamento può essere applicato ogni due settimane.

6. Per capelli secchi, sfibrati o danneggiata dal sole

 

Miele, olio d’oliva

Qualunque sia la causa della disidratazione dei vostri capelli, che li ha resi di conseguenza secchi e fragili (l’acqua troppo dura, la sovraesposizione al sole, la piastra o le troppe tinte), ilmiele con le sue proprietà emollienti, idratanti e seboregolatorie, vi corre in aiuto.

Trattamento

Preparate una miscela con 2 cucchiai di miele, sciolto in un po’ di acqua o in 2 cucchiai di olio per rendere più facile l’applicazione, e usatela su tutta la lunghezza dei capelli umidi (aumentate le dosi nel caso di capelli particolarmente lunghi).

Lasciate in posa per 30 minuti, poi risciacquate con acqua tiepida e procedete con il normale lavaggio.

In alternativa poteste mescolare olio di oliva e l’olio di mandorle con il tuorlo di un uovo, e distribuire la crema ottenuta sui capelli asciutti, lasciandola in posa per un quarto d’ora prima di procedere con lo shampoo.

Mentre per capelli molto danneggiati dal sole, mescolate 2 cucchiai di miele con un tuorlo d’uovo o con 1 avocado, entrambi molto ricchi di proteine. Il composto applicato sui capelli contribuirà a ricostituire la cheratina attaccata dai i raggi UV.

Il trattamento può essere applicato una volta al mese.

7. Per i capelli grassi o unti

Farina o amido di mais

Se utilizzati correttamente, la farina di mais ma anche l’amido di mais possono essere un ottimo rimedio naturale ed economico per rimuovere il grasso dal cuoio capelluto.

Trattamento

Versate 1 cucchiaio di farina di mais o amido di mais in un recipiente con un pizzico di sale e pepe Applicate il composto sui capelli asciutti. Lasciate in posa 15 minuti ed eliminate via la maschera con una spazzola.

Il trattamento può essere applicato a giorni alterni.

Per informazioni contattateci:


Ai sensi del D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 recante il Codice in materia di protezione dei dati personali e del regolamento UE 2016/679 del Parlamento Europeo (GDPR) i dati inviati con questo modulo saranno utilizzati solo per rispondere alla email e non saranno archiviati nè diffusi. Spuntando questa casella acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.

Post correlati