Le lavorazioni meccaniche di precisione rappresentano un fiore all’occhiello per il Made in Italy che però è poco noto ai più. Quando si parla di eccellenze italiane tutti pensano alla moda e al design, al ruolo primario dell’industria culturale e turistica e a quello dell’enogastronomia, ma gli italiani eccellono in vari altri settori, tra i quali anche le lavorazioni meccaniche, come tornitura e fresatura, zincatura, brunitura, anodizzazione, montaggi, assemblaggi, ecc. Quello delle lavorazioni meccaniche è un settore molto tecnico e per questo difficile da comunicare e poco frequentato dai media, ma questo non toglie che sia molto importante ed interessante da un punto di vista economico.

In un periodo certamente non facile da un punto di vista sociale ed economico, come quello che stiamo attraversando dopo il lockdown, si registra una rilevante e per molti versi preoccupante crisi in vari differenti settori industriali del nostro Paese, in questo complesso scenario la meccanica di precisione rappresenta un’eccezione decisamente positiva e pertanto piacevole da registrare.

Quando si parla di meccanica di precisione, sostanzialmente lo si fa riferendosi ad una particolare branca della meccanica che include tutte le lavorazioni per le quali è necessario un elevato livello di precisione, con margini di tolleranza spesso veramente infinitesimali. Il primo e più importante obbiettivo delle lavorazioni meccaniche di precisione è quello di garantire ogni singola fase di lavorazione risulti precisa e ovviamente anche assolutamente sicura, con un risultato finale che soddisfi tutte le specifiche richieste e possa combinasi con altri elementi per creare meccanismi anche molto complessi.

Nella meccanica di precisione si utilizzano moderne macchine a controllo numerico che grazie ad appositi hardware e software permettono di ottenere risultati impossibili manualmente, oltre che in tempi molto più rapidi. I settori nei quali la meccanica di precisione trova oggi un maggiore impiego sono senza dubbio quelli industriale ed agricolo, ma le lavorazioni di precisione sono richieste, ad esempio anche nel comparto biomedico, nell’idraulica, nel settore automobilistico e in molti altri comparti assolutamente strategici per la nostra economia nazionale.

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una notevole crescita della meccanica di precisione in Italia, oltre ad una sua costante evoluzione tecnica, assolutamente fondamentale per restare al passo con i tempi e quindi continuare ad essere competitivi. Sia le PMI italiane che le grandi aziende leader di settore, vantano un know how che spesso all’estero ci invidiano e che assieme a macchinari di ultima generazione, rappresenta un importante vantaggio competitivo, che spesso porta molti paesi esteri a scegliere proprio l’Italia per le loro produzioni, se la loro prima preoccupazione non è il prezzo, ma la precisione e la minuziosa cura del dettaglio.

Gli operatori italiani, specializzati nell’utilizzo di macchine a controllo numerico sono tra i migliori per formazione e capacità di aggiornamento continuo. L’artigianalità italiana si esprime anche quando il lavoro viene tecnicamente affidato ad una macchina, controllata da un computer. La cura del dettaglio e l’autentica passione che stanno dietro ad un lavoro ben eseguito, si vedono anche se l’esecuzione è affidata a strumenti tecnologici e questo è un punto di forza importante per il Made in Italy.

Post correlati