mp3 indir

Quali sono le diete per dimagrire che ci permettono di perdere peso? Come scegliere il metodo più adatto alle nostre aspettative? Scopri con noi le diete più efficaci quando si ha poco tempo!

Il desiderio principale di chi inizia una dieta dimagrante è quello di perdere tanti chili velocemente: non dimentichiamoci che le diete per dimagrire non devono essere considerate nel breve periodo, ma bensì dovrebbero fornire le regole fondamentali per perdere peso e mantenerlo nel tempo. Le diete dimagranti non sono tutte uguali e prima di trovare il giusto equilibrio alimentare che meglio si adatta al nostro metabolismo possono passare anche mesi. Spesso, quando si è alla ricerca di una dieta dimagrante efficace, si pensa solo a sacrifici e privazioni, ma non è così.

diete dimagranti

Perché dimagrire troppo velocemente fa male?

Quando ci prestiamo a seguire una dieta dimagrante, dobbiamo sapere che la perdita di peso avviene per riduzione della massa corporea complessiva, quindi in maniera indiscriminata, sia di massa grassa, sia porzione muscolare.

Perdere peso velocemente , senza seguire una dieta bilanciata potrebbe portare seri danni al nostro organismo. Il rischio è quello di intaccare eccessivamente la massa muscolare, che rientra nel compartimento della massa priva di grasso.

In materia di regime alimentare, il vecchio adagio “chi va piano, va sano e va lontano” dovrebbe essere impresso nella mente di tutti.

Dieta per dimagrire in modo salutare: ecco le migliori 5

dieta per dimagrire

Ecco le diete dimagranti che funzionano con il menù settimanale per trovare velocemente il tuo peso forma e non soffrire la fame!

  1. La dieta senza carboidrati e zuccheri

  2. La dieta del super metabolismo

  3. Dieta del limone

  4. Dieta dell’intestino sano

  5. La dieta del dottor Calabrese

 

1 La dieta per dimagrire senza carboidrati e zuccheri


dieta senza carboidrati

Chiunque voglia seguire una dieta senza carboidrati e zuccheri dovrà fare molta attenzione a ciò che mangia e al tipo di alimenti da mettere nel piatto. Si premette però che qualsiasi tipo di dieta si voglia affrontare, soprattutto se si tratta di dieta senza zuccheri e carboidrati, deve assolutamente essere sotto il controllo di un medico.

Le esigenze per cui si decide di seguire tale dieta sono generalmente quelle favorire un regime alimentare vario, in grado di poter apportare tutti i nutrienti di cui l’organismo ha bisogno e che possa evitare pericolosi squilibri.

Ora vediamo in sostanza che cosa mangiare in questa dieta senza carboidrati e zuccheri: possiamo iniziare la giornata con delle uova, con dei cereali e con una spremuta di frutta fresca. Per lo spuntino di metà mattino del formaggio light o uno yogurt magro. A pranzo un minestrone di verdure e legumi o del pesce con verdure. A merenda uno yogurt magro oppure un quadratino di cioccolato fondente. Infine, a cena, sarebbe consigliabile mangiare carne bianca, verdure oppure riso integrale (condito con verdure varie, a scelta).

Alimenti consentiti :

  • Yogurt, latte di soia e latte magro
  • Cereali integrali
  • Legumi
  • Mele e prugne
  • Verdure fresche
  • Pomodori
  • Mozzarella
  • Ricotta
  • Pecorino
  • Caciocavallo
  • Parmigiano
  • Carne
  • Pesce.

Alimenti da evitare:

  • Pasta
  • Pizza
  • Pane
  • Crackers
  • Farine
  • Dolci
  • Frutta secca
  • Frutta candita
  • Frutta molto ricca di zuccheri (come datteri, uva, banane, castagne).

2 La dieta del supermetabolismo


dieta del supermetabolismo

Vediamo ora su cosa si basa la dieta del supermetabolismo , quali sono le regole da seguire e quanto ci può essere di aiuto per dimagrire. Le fasi da seguire in questa dieta del supermetabolismo sono praticamente 3, da ripetere per quattro settimane.

Brevettata dalla nutrizionista Haylie Pomroy, questa dieta lavora sulla rotazione degli alimenti per favorire la riattivazione del metabolismo. Seguendola scrupolosamente per quattro settimane, si possono perdere dai 6 ai 10 chili.

Si dovrebbero infatti alternare giornate in cui si assumono prevalentemente carboidrati a giornate invece in cui sono presenti maggiori proteine o grassi. La  regola principale, per mantenere alto il metabolismo, è quella di consumare ogni giorno 5 pasti. 3 principali più due spuntini, quindi indicativamente mangiare ogni 3-4 ore ad eccezione della notte.

Fase 1

La prima fase mira a bruciare i grassi, dura due giorni e prevede per il lunedì e il martedì l’assunzione di frutta, cereali e carboidrati. Le uniche concessioni extra sono piccole porzioni di frutta fresca, carni bianche e pesce.

Fase 2

Passiamo alla fare proteica che durerà altri due giorni basandosi sull’assunzione di verdure e proteine. Qui sono vietati frutta, legumi e cereali.

Fase 3

Detta anche fase dell’ equilibrio e copre gli ultimi tre giorni della settimana. Frutta, cereali, proteine e grassi “buoni” come olio d’oliva, semi di girasole e di zucca saranno gli alimenti base da assumere tra il venerdì e la domenica.

Importante ricordarsi di fare 5 piccoli pasti al giorno distanti circa 3 ore l’uno dall’altro.

 

3 Dieta del limone



 

dieta-del-limone

La dieta del limone si basa su una bevanda capace di accelerare il metabolismo da integrare a un regime alimentare ipocalorico. È perfetta per ridurre il gonfiore e perdere tre chili in una settimana. Essendo una dieta  d’urto, è importante non seguirla per troppi giorni.

La dieta del limone disintossicante e depurante è stata creata dalla dottoressa Martine Andrè,  ed è subito diventata famosa perché permette di dimagrire in fretta e ottenere una pancia piatta e una figura più snella in una sola settimana.

Questa dieta si basa sulle proprietà drenanti e disintossicanti di questo alimento che ormai hai imparato a conoscere: il limone. Il suo succo, è il cardine di questa dieta dimagrante.

La dieta del limone, che è ipocalorica, ti indica anche gli alimenti da assumere durante la giornata, che sono principalmente avena, frutta fresca e secca, yogurt,pane integrale,  insalata di verdure, legumi, zuppe, pesce,  uova,pane, petto di pollo e pasta integrale. Gli alimenti da assumere per ottenere un dimagrimento e la pancia piatta sono:

  • Succo di limone
  • Yogurt
  • Avena
  • Frutta secca / fresca
  • Mandorle
  • Molte verdure (anche in zuppa)
  • Legumi
  • Pesce
  • Olio
  • Avocado
  • Uova
  • Petto di pollo
  • Pasta integrale
  • pane integrale

 

4 Dieta dell’intestino sano



dieta intestino sano

Pancia piatta in 4 settimane! E’ ciò che promette la nutrizionista americana Kathie Madonna Swiftspiegando come si possano regolare molte funzioni dell’organismo e anche dimagrire grazie a questa dieta.

Le strategie messe a punto dalla dottoressa Swift confermano ciò che la ricerca ha dimostrato: la via per la salute e la vitalità passa dall’intestino.  Rucola, broccoli, zucca invernale e lenticchie sono gli alimenti principali di questa dieta. Sono fibre che alimentano ceppi batterici molto importanti per la salute del colon e dell’organismo in generale.

Vorrei consigliarti l’acquisto del libro che trovi scontato su amazon.

5 La dieta del dottor Calabrese


dieta del dottor calabrese

Una dieta personalizzata, proprio come un abito su misura, che non regala solo buona salute, ma anche serenità e armonia. Per essere sani e belli non servono trucchi, basta la nostra cucina mediterranea. Questo è quello che sostiene il prof. Giorgio Calabrese. Basata sulla dieta mediterranea, permette sostenere un regime alimentare sano ed equilibrato, perfetto sia per chi deve dimagrire sia per chi vuole mantenere il peso forma.

Perdere fino a 4 chili in 4 settimane e non riprenderli. E’una dieta bilanciata elaborata per chi è in buona salute, abbia più di 18 anni e vuole perdere qualche chilo in accesso senza tante rinunce. Il principio su cui si basa è una perfetta combinazione di carboidrati (pane, pasta, riso, cereali, patate) e proteine (carne, pesce, uova, latte e formaggi). La dieta funziona perchè stimola la tiroide e il pancreas; la prima producendo ormoni che controllano le funzioni del nostro corpo, il secondo perché si evita l’accumularsi del grasso in eccesso.

o schema è da 1300 calorie circa.

Le settimane variano, ma lo schema è sempre questo qui:
Colazione: caffè/tè più 3 fette biscottate e un cucchiaio di marmellata/miele o nutella.
Spuntino: a seconda delle settimane, si può scegliere 30 gr. di prodotto da forno integrale (biscotti integrali senza zucchero o fette biscottate integrali, barrette ai cereali integrali o pane in cassetta integrale) oppure un frutto.
Pranzo: è sempre proteico. Carne o pesce. Una volta a settimana sono previste o le uova o il formaggio. In aggiunta le verdure condite con un cucchiaio di olio.
Cena: carboidrati. 60 gr di pasta integrale o riso con verdure, o minestre o legumi e un frutto.

Vuoi sapere perché non riesci a dimagrire? leggi qui

 

Post correlati