Depurare il fegato e Depurarsi è una necessità, lo sentiamo dal nostro corpo se lo ascoltiamo attentamente. Per allontanare quel senso di pesantezza e l’impressione di essere gonfie come dei palloni, la prima cosa da fare è depurarsi.

L’organo più importante da depurare e’ senza dubbio il nostro fegato,  perché svolge numerose funzioni essenziali per la sopravvivenza del nostro organismo. Il fegato metabolizza farmaci e alcol facendo in modo che questi possano essere eliminati rimuovendo anche ammoniaca e scorie azotate, sostanze dannose al fegato stesso che ostacolano la ricostruzione cellulare.

I sintomi di un fegato che ha bisogno di attenzione

Sono molti i segni che ci chiedono di intervenire per dare una “ripulita” alla ghiandola epatica. Per esempio il mal di testa senza cause apparenti, ma anche la difficoltà a digerire, l’alitosi, ma anche un continuo stato di irritazione che non ha cause precise. Ma quali sono i sintomi da sovraccarico di tossicità:

  • difficoltà a digerire;
  • mal di testa;
  • alitosi;
  • la lingua ingrossata al mattino al risveglio;
  • problemi alla pelle;
  • difficoltà a perdere peso;
  • gonfiore addominale;
  • colite;
  • molta stanchezza.

 

Perché è utile depurare il fegato?

 

depurare il fegato

Data la sua importanza, è bene mantenerlo sempre in salute ed è utile intervenire per depurarlo dalle tossine accumulate in modo che il suo funzionamento non sia mai ostacolato.

Depurare il fegato è molto importante poiché un organo sano si traduce in un organismo salutare. Esso, è un importante centro metabolico dell’organismo, per cui una sua depurazione apporta numerosi benefici.

Benefici di depurare il fegato:

  1. Migliore assimilazione degli alimenti
  2. Maggiore lucentezza dei nostri capelli
  3. Miglioramento di unghie e pelle
  4. Maggiore vitalità
  5. SISTEMA IMMUNITARIO PIÙ’ FORTE

In conclusione depurare e tenere pulito il nostro fegato ci aiuterà di conseguenza a dimagrire, eliminando le tossine causa di ritenzione idrica e cellulite.

 

Mangia sano, bevi molta acqua e tanta verdura e frutta fresca:

Premessa:

Un’alimentazione ricca di frutta e verdura può contribuire ad alleggerire il lavoro del fegato, in quanto alcuni frutti e ortaggi contengono sostanze in grado di favorire l’attività del fegato e di migliorare i processi di eliminazione delle tossine.Per depurare il fegato è essenziale seguire un’a dieta adeguata. Ciò significa infatti mangiare correttamente e scegliere gli alimenti giusti. Il primo passo è bere molta acqua. Per mantenere il fegato sano e depurato si consiglia di assumere almeno 2 litri di acqua al giorno.

 

Come depurare l’organismo in modo naturale:

Prima di chiedersi come depurare questo prezioso organo occorrerebbe domandarsi quali regole rispettare per non sovraccaricarlo ed intossicarlo inutilmente.

  • Adottare uno stile di vita sano caratterizzato da alimentazione equilibrata e regolare attività fisica
  • Non assumere medicinali in associazione con bevande alcoliche
  • Limitare il consumo di alcolici limitandosi ad un bicchiere di vino o birra durante i pasti principali
  • Moderare il consumo di fritture e di grassi in particolar modo di quelli saturi, contenuti soprattutto nei latticini, nella margarina e nelle carni grasse. Il consumo di tali alimenti va ridotto anche per tenere sotto controllo i valori di colesterolo nel sangue
  • Evitare diete dell’ultimo minuto
  • Limitare il consumo di sale, sostituendolo eventualmente con delle spezie

Ecco alcuni tra gli alimenti più adatti a depurare il nostro fegato:

 

VERDURE:

Tra le verdure sono indicate la cicoria che ha proprietà diuretiche, lassative e depurative; le carote poiché sono ricche di vitamine A ed E utili al benessere cellulare; il carciofo che ha la proprietà di favorire la produzione di bile e aiuta il processo digestivo; le barbabietole, che hanno un’azione decongestionante e aiutano il fegato a eliminare le tossine. Tra le altre verdure c’è anche il pomodoro, ricco di licopene, che interviene indirettamente nel metabolismo dei grassi; il cavolo e i broccoli, che aiutano invece a eliminare le tossine e stimolano la produzione di enzimi epatici. In ogni caso tutte le verdure a foglia verde, grazie alla clorofilla agevolano la depurazione ed eliminano le tossine dal sangue.

FRUTTA:

Tra i frutti è importante il limone che contiene vitamina C e antiossidanti che svolgono una funzione protettiva delle cellule epatiche migliorandone la funzionalità e la rigenerazione.  Le mele che contengono triterpenoidi, sostanze in grado di prevenire il tumore epatico e la pectina che aiuta le funzioni digestive. Importanti anche mirtilli ricchi di molte sostanze antiossidanti protettive per tutte le cellule comprese quelle del fegato.

OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA:

Grazie al suo contenuto di vitamine e alla sua capacità di ridurre il colesterolo cattivo, l’olio extravergine di oliva si utilizza come disintossicante del fegato. Ha inoltre la capacità di facilitare la digestione e favorire la secrezione della bile.

AGLIO:

Contiene l’allicina, un principio attivo che, se assunto in piccole quantità, aiuta la depurazione del fegato e contribuisce all’eliminazione delle tossine dall’organismo.

LIEVITO DI BIRRA:

E’ formato da un microrganismo il quale possiede un’azione regolatrice nei confronti del metabolismo e aiuta la disintossicazione del fegato anche grazie al suo contenuto di vitamine del gruppo B che aiutano a svolgere il suo lavoro in maniera efficace.

FRUTTA SECCA:

Tra la frutta secca sono di particolare importanza le noci, che contengono l’arginina, un aminoacido che aiuta il fegato a purificarsi e disintossicarsi dall’ammoniaca.

THE VERDE:

Contiene sostanze note come catechine che hanno un effetto benefico sulle cellule epatiche, inoltre contiene antiossidanti ed è ottimo per dimagrire perché accelera il metabolismo.

CEREALI:

Orzo e cereali integrali contengono una buona quantità di vitamine del gruppo B, che hanno la capacità di migliorare la funzionalità epatica

 

 

Post correlati