Quando si avvicina un avvenimento importante o una ricorrenza come può essere un compleanno, un onomastico o un anniversario, è importante trovare delle idee regalo azzeccate e dei doni graditi a chi li riceve.
Se vogliamo lasciarci ispirare dalle nostre infinite ricchezze tutte italiane, possiamo pensare di regalare una bottiglia di vino che è sempre un pensiero giocoso e conviviale che porta subito allegria in tavola.
Il nostro Stivale propone tantissime varietà di vino di tante qualità differenti, attraversando nord, centro e sud e tutte le regioni con le loro diverse peculiarità.
Andiamo a scoprire il vino giusto per l’occasione adatta, in un viaggio di gusto e sapore lungo tutto il nostro territorio italiano.

Il Veneto patria del Prosecco


Per una ricorrenza festiva come può essere Natale o Capodanno, e per fare bella figura alla cena o al pranzo imbandito e al cenone, tra le idee regalo migliori c’è di sicuro quella di acquistare una bottiglia di spumante o di Prosecco.
Una bollicina frizzante scalderà subito il cuore dei commensali durante il pasto, accompagnando ogni pietanza con un gesto suadente.
Il vino Prosecco, identificativo non solamente della regione Veneto ma anche del Piemonte, di Asti, Langhe e Roero, è un’ottima compagnia sia per gli antipasti che per i primi della tradizione italiana, per le portate di carne e, dulcis in fundo, per dolci e dessert.
Si tratta di un vino a tutto pasto che risalta il sapore di ogni preparazione, valorizzandolo boccone dopo boccone.
Ad esempio, se abbiamo deciso di regalare una bottiglia di spumante o di Prosecco in occasione di una festività, dobbiamo sapere che la trama avvolgente e briosa esalta il sapore della pasta fresca come gli agnolotti ripieni di carne, le lasagne alla bolognese e tutti i tipi di sformati di verdure.
La stessa cosa vale per i piatti di pesce, per il sushi, il crudo e le ricette elaborate: una bollicina allegra serve anche a sgrassare il palato in occasione di una portata di pesce alla brace, e soprattutto con l’anguilla fritta, tipica del delta del Veneto e della laguna.
Infine, il Prosecco è un ottimo finale con un dolce al cucchiaio e un dessert, ma anche con una crostata di frutta. Un brindisi ben augurale è davvero una delle idee regalo più divertite ed intelligenti che possiate avere.

Una trama più suadente con un Primitivo di Manduria

Per accompagnare un secondo piatto e una preparazione di carne, invece, è consigliato un vino dal carattere più robusto e che possa sostenere delle ricette dal gusto più deciso.
I piatti di carne sono tipici nelle cene e nei pranzi delle festività, basti pensar agli arrosti con patate e alle preparazioni molto lunghe, come ad esempio il celebre brasato al Barolo.

Se siamo stati invitati ad una grigliata di Ferragosto, invece, faremo sicuramente bella figura portando una bottiglia di Primitivo di Manduria, un vino tipico della regione del Salento, a Lecce, nella meravigliosa Puglia.
La punta dello Stivale permette la coltivazione di questo antichissimo vigneto che si presenta ancor oggi nella forma originaria, ad arbusto, costellando la macchia mediterranea così colorata e profumata.

Da queste uve si ottiene un vino dal colore rosso profondo, quasi violaceo, e dal gusto rotondo ma allo stesso tempo aromatico e fresco, piacevole al palato e con una buona persistenza in bocca.
Nel Salento si usa accompagnarlo con le celebri polpette e braciole di carne di cavallo, e in generale con tutte le preparazioni di carne equina, particolarmente gustose e saporite.

Il Primitivo di Manduria è anche un vino che si sposa a meraviglia con una grigliata di Ferragosto, con salsiccia, costine, pancetta e carne alla brace.
Se si desidera regalare un vino rosso di uguale trama e carattere, ci si può rivolgere anche ad un Montepulciano, ad un Brunello di Montalcino o ad un Chianti, quest’ultimo particolarmente elegante e sofisticato. Oltre alle eccellenze pugliesi e toscane, altre due regioni che offrono dei vini rossi di personalità sono di sicuro il Veneto, con il suo Amarone, e l’isola della Sicilia, con due prodotti d’eccellenza come lo Syrah e il Nero d’Avola.

idee regalo



Dulcis in fundo.. il dessert

Infine, è utilie pensare ad un vino che possa accompagnare la nota dolce del pasto, il dessert.
La scelta può cadere su un celebre Passito, molto aromatico e persistente, oppure su un vino rosso fresco ed amabile come un Rabosello, in cui intingere biscotti come i Cantucci toscani.
Questa è anche un’usanza tipica della regione Lazio, in cui, all’interno di un’osteria, si usa terminare il pasto a taralli e vino (come cita il celebre detto in onore della pace e dell’amicizia).

La confezione regalo

Un bel presente deve essere vestito a festa per apparire ancora più invitante. Un suggerimento è quello di usare una scatola in legno, il materiale ideale per conservare al meglio le proprietà organolettiche del vino, magari con un bel fiocco rosso.

Invito a cena con regalo: una bottiglia di vino per non presentarsi a mani vuote, con classe e stile
0.0Punteggio totale
Voti lettori: (0 Voti)

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.