mp3 indir

Introduzione : cos’è la congiuntivite

La congiuntivite è uno dei più comuni disturbi che colpiscono l’occhio di adulti e bambini; si tratta di un’infiammazione od infezione della membrana trasparente (congiuntiva) che ricopre palpebra e parte del bulbo oculare. I vasi sanguigni,  infiammati, diventano più visibili, causando il caratteristico rossore che rappresenta il sintomo più comune della patologia.

Cause:

La causa della congiuntivite di norma è

  • un’infezione batterica o virale,
  • una reazione allergica oppure,
  • nei neonati, il dotto lacrimale non ben aperto.

L’infiammazione data dalla congiuntivite può essere molto irritante, ma di rado influisce negativamente sulla visione.

Colpisce in genere un occhio solo ma, se trascurata, può facilmente manifestarsi dopo pochi giorni anche nell’altro occhio.

Congiuntivite virale e batterica

Le congiuntiviti virale e batterica possono colpire un occhio solo oppure entrambi;

  • la congiuntivite virale di norma produce un’emissione di sostanze acquose dall’occhio,
  • mentre la congiuntivite batterica, al contrario, di solito produce una sorta di muco giallastro o verdastro, e di consistenza più spessa.

Sia la congiuntivite virale che quella batterica possono essere connesse al raffreddore o con i sintomi di un’infezione respiratoria, ad esempio del mal di gola.

Il disturbo è altamente contagioso, sia per gli adulti che per i bambini; nel caso in cui si venga a stretto contatto con un soggetto che ne soffre si consiglia di lavarsi accuratamente le mani ed evitare la condivisione di cuscini o asciugamani.

I principali fattori di rischio sono:

  • età: I bambini sono a maggior rischio perchè vengono spesso a contatto con soggetti infetti a scuola, mentre gli anziani a causa del sistema immunitario indebolito;
  • presenza di un’infezione delle vie aeree superiore, come il comune raffreddore;
  • sistema immunitario indebolito (diabete, terapia immunodepressiva, terapia cortisonica, …);
  • presenza di blefarite (un’infiammazione della palpebra),
  • frequentazione di luoghi molto affollati, come treni e metropolitane.

Congiuntivite allergica

La congiuntivite allergica è causata dal contatto con un allergene, ossia una particolare sostanza verso cui viene attivato il sistema immunitario in modo imprevisto (reazione allergica).

In questi casi l’infiammazione colpisce ovviamente entrambi gli occhi, che reagiscono contemporaneamente alla presenza dell’allergene.

Ci sono quattro tipi principali di congiuntivite allergica:

  • allergica stagionale
  •  allergica perenne
  • dermatocongiuntivite da contatto,
  • papillare gigante.

Rimedi naturali contro la Congiuntivite:

1. Alimentazione in caso di congiuntivite

Preferite come rimedi naturali gli alimenti ricchi di bioflavonoidi come le bacche della rosa canina, uva, limoni, prugne, pompelmo, albicocche, more e grano saraceno. Ottimi anche i cibi ricchi di beta-carotene (nespole, albicocche, anguria, melone, frutti di bosco, carote, cavolo, lattuga), vitamina C (agrumi e kiwi), vitamina E (semi oleosi, cereali, frutta secca e ortaggi) e vitamina A (peperoncini rossi piccanti, prezzemolo, spinaci, mango, zucca, broccoli).

Se la congiuntivite è di origine allergica, meglio sospendere dalla dieta il latte e i suoi derivati o sostituirli con latte di soia e tofu di produzione biologica.

 

2. Fitoterapia per la congiuntivite

Per decongestionare gli occhi sono indicate eufrasia, camomilla, sambuco o piantaggine. Preparate un infuso ponendo 2 cucchiai dell’erba scelta in ½ litro di acqua bollente. Lasciate in infusione 10-15 minuti, quindi filtrate. Immergete poi una garza nell’infuso tiepido, strizzatela e applicatela sugli occhi per 5-10 minuti.

3. Una Bustina di tè

Vi avevamo già parlato dei numerosi usi alternativi e delle proprietà benefiche del tè. Gli impacchi di tè possono essere d’aiuto in caso di congiuntivite. Tenete da parte due bustine che avrete utilizzato per la normale preparazione del tè, lasciatele raffreddare e applicatele sugli occhi arrossati pre trovare un po’ di sollievo

4. Impacchi di Malva

Come la camomilla, la malva è una pianta officinale dall’effetto calmante, adatta per gli macchi sugli occhi in caso di congiuntivite. In erboristeria è possibile acquistare della malva in bustine per la preparazione di un infuso, seguendo le istruzioni riportate sulla confezione. Potrete applicare come impacco, sugli occhi chiusi, le bustine di malva strizzate e lasciate raffreddare o dei fazzolettini imbevuti nell’infuso tiepido o freddo.

5. Eufrasia

L’eufrasia è un rimedio erboristico adatto per alleviare i sintomi dell’infiammazione oculare causata dalla congiuntivite. Può essere acquistata in erboristeria per la preparazione di un infuso che dovrà essere filtrato ed utilizzato freddo per la preparazione di impacchi calmanti da applicare sugli occhi. L’eufrasia viene utilizzata anche sotto forma di rimedio omeopatico.

Quando chiamare il medico

La maggior parte dei casi di congiuntivite non sono motivo di preoccupazione, ma si dovrebbe contattare il proprio medico ai primi sintomi per curarla il prima possibile.

Contattare direttamente un oculista in caso di allegia alle lenti a contatto, o in caso di:

  • dolore agli occhi,
  • sensibilità alla luce (fotofobia),
  • disturbi della vista,
  • arrossamento intenso in un occhio o entrambi gli occhi.

Con una diagnosi precoce riuscirete a proteggere le persone accanto a voi dal contagio, vi farete curare per riuscire a sopportare meglio i sintomi e diminuirete il rischio di complicazioni.