I Semi della salute sono un portentoso dono della natura, con cui si previene e si cura. Vengono chiamati così per le loro proprietà benefiche sull’organismo se assunti con moderazione. In questo articolo vi parleremo di quali sono, come assumerli e quando.

Perché sono utili all’organismo i semi della salute?

Sono piccolissimi, ma estremamente ricchi di proteine, fibre vegetali ed acidi grassi essenziali che li rendono in grado di aiutare l’organismo nella prevenzione di alcune delle malattie più temute e sintomi come il danno vascolare, l’invecchiamento e le malattie degenerative.

l loro potere di interferenza con l’assorbimento di altri nutrienti e’ al contempo una controindicazione e una virtu’ (rallentano anche l’assimilazione degli zuccheri semplici). Tutti i semi oleosi si possono introdurre nell’alimentazione del bambino dopo il secondo anno di vita. Per i semi di zucca e girasole dopo i 5 anni a causa della difficoltà di masticarli.

Scopriamo allora insieme le sei tipologie di semi della salute più usati:

 

Semi di zucca.

I semi di zucca vantano una lunga e consolidata tradizione popolare contro i vermi intestinali, la perdita di urina notturna dei bambini e le patologie della prostata. sono in realtà un alimento molto nutriente e contengono principi attivi davvero unici. Sono composti da grassi per circa il 50%, da carboidrati per il 24% e per circa il 18% da proteine. Ricchi di minerali come il magnesio, zinco e selenio, i semi di zucca sono anche integratori naturali alimentari di fosforo. Sono una preziosa fonte di vitamine A e B, proteine e sali minerali. Un mix portentoso per prevenire artrite e diabete.

Come usare i semi di zucca:

I semi di zucca sono deliziosi snack da gustare al naturale, ma anche essiccati e successivamente tostati o cotti al forno, senza alcuna aggiunta di sale. Ottimi da sgranocchiare davanti la tv o da servire assieme ad un aperitivo

 

Valori nutrizionali dei semi di zucca

100 g di semi di zucca contengono:

 

  • Grassi g 49.05
  • Carboidrati g 10.71
  • Proteine g 30.23
  • Fibre g 6
  • Zuccheri g 1.4
  • Acqua g 5.23
  • Calcio mg 46
  • Sodio mg 7
  • Fosforo mg 1233
  • Potassio mg 809
  • Ferro mg 8.82
  • Magnesio mg 592
  • Vitamina B1 mg 0.273
  • La Vitamina B2 mg 0.153
  • Vitamina B3 mg 4.987
  • Vitamina C mg 1.9

 

Dose giornaliera

La dose giornaliera consigliata è di due cucchiai.

Semi di lino e olio

Il consumo di semi di lino che contengono grassi particolari e in proporzione ottimale, è consigliato nella diet giornaliera, ma in piccola quantità. Questi semi devono essere frantumati per essere utilizzati la meglio dall’organismo. Si conservano gia macinati in figorifero, per pochi giorni, oppure nel congelatore. Preziosi nell’alimentazione occidentale per via del loro elevatissimo contenuto di Omega3, la cui assunzione risulta spesso sbilanciata rispetto a quella degli Omega6. Possono essere considerati, insieme all’olio di lino, come una delle principali fonti di assunzione di Omega3 per vegetariani e vegani.

Come usare i semi di lino:

A seconda dell’utilizzo che se ne intende fare, i semi di lino si possono consumare tritati o interi. I semi di lino tritati sono utili come integratore naturale di Omega 3 mentre assunti interi e con abbondante acqua sono invece un rimedio perfetto anti stitichezza.

 

Valori nutrizionali per 100 g di semi di lino:

100 g di semi di lino contengono:

  • Proteine 18,29 g
  • Carboidrati 28,88 g
  • zuccheri 1,55 g
  • Grassi 42,16 g
  • saturi 3,663 g
  • monoinsaturi 7,527 g
  • polinsaturi 28,73 g
  • colesterolo 0 mg
  • Fibra alimentare 27,3 g
  • Sodio 30 mg

Dose giornaliera

Si consiglia l’assunzione du una maciata di semi nell’insalata, nelle zuppe , nel pesce o yogurt.

 

Semi di Sesamo

I semi di sesamo, nonostante le loro piccole dimensione, racchiudono in sé numerose proprietà benefiche per la salute. È molto apprezzato per la quantità di minerali e vitamine in esso contenuti. È infatti un buona fonte di manganese e rame, calcio, magnesio, ferro, fosforo, vitamina B1, zinco e fibre alimentari. Alcune sostanze in esso contenute inoltre hanno l’effetto di ridurre il colesterolo nel sangue, di prevenire la pressione alta e aumentare le riserve di vitamina E.

Come usare i semidi sesamo:

Per condire le insalate; Preparare ricchi muesli, insieme a semi oleosi, frutta essiccata e cereali integrali; Per ottenere gustose panature; Per arricchire il condimento di riso, minestre e zuppe.

 

Valori nutrizionali per 100 g di semi di sesamo:

  • Acqua 4,69 g
  • kcal 573
  • Proteine 17,73 g
  • Grassi 49,67 g di cui saturi 6,96 g
  • Carboidrati 23,45 g di cui zuccheri 0,3 g
  • Fibre 11,8 g
  • Calcio 975 mg
  • Fosforo 629 mg
  • Indice glicemico 35
  • Colesterolo 0 g

 

Semi di Chia

Tra i semi della salute quelli di Chia sono apprezzati soprattutto per la loro capacità di fornire energia. Infatti “chia” è un’antica parola Maya che significa “forza”. Nonostante la loro storia così antica, solo di recente i semi di Chia sono stati riconosciuti come moderni super-alimenti. Ricchi di proteine, Omega-3, fibre e molecole ad azione antiossidante, i semi di chia sono l’alleato perfetto per mantenersi in salute e inoltre ci aiutano nella lotta contro il diabete, patologie cardiovascolari e cancro!

Come usare i semidi chia:

Possono anche essere usati per condire l’insalata oppure per rendere più saporita e ricca una zuppa. Oppure ancora per arricchire delle verdure grigliate o della carne.

 

Valori nutrizionali per 100 g di semi di chia:

  • Fibre: 11 grammi
  • Proteine: 4 grammi
  • Grassi: 9 grammi (di cui 5 sono Omega-3)
  • Calcio: il 18% della RDA
  • Manganese: il 30% della RDA
  • Magnesio: il 30% della RDA
  • Fosforo: il 27% della RDA

 

Semi di Girasole

I semi di girasole sono ricchi di fibre, minerali, oligoelementi e vitamine. La vitamina maggiormente presente è la vitamina E: questa svolge un’azione antiossidante, neutralizzando i radicali liberi e rallentando il processo di invecchiamento naturale del corpo, e un’azione antinfiammatoria, soprattutto per quanto riguarda il sistema respiratorio (riduce i sintomi di asma e stress ossidativo dei polmoni).

Come usare i semidi girasole:

Prova i semi di zucca in aggiunta all’impasto del pane oppure nelle insalate

 

Valori nutrizionali dei semi di girasole

100 g di semi di zucca contengono:

  • Energia – calorie: 584 kcal
  • Carboidrati: 20 g
  • Grasso: 51,46 g
  • Proteine: 20,78 g
  • Vitamine:
  • Sali minerali:
    – Calcio 78 mg
    – Ferro 5,25 mg
    – Magnesio 325 mg
    – Manganese 1,95 mg
    – Fosforo 660 mg
    – Potassio 645 mg
    – Sodio 9 mg
    – Zinco 5 mg

In questo articolo avete scoperto i prezioni semi della salute, le loro proprietà benefiche e i valori nutrizionali. Se avete domande o consigli scriveteci :


Ai sensi del D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 recante il Codice in materia di protezione dei dati personali e del regolamento UE 2016/679 del Parlamento Europeo (GDPR) i dati inviati con questo modulo saranno utilizzati solo per rispondere alla email e non saranno archiviati nè diffusi. Spuntando questa casella acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy.