Come sappiamo, Il sushi è in assoluto il piatto giapponese più conosciuto al mondo! Come abbiamo già parlato in questo articolo, il nome deriva da su (aceto) e meshi (riso) dalla cui unione e contrazione è nata la parola sushi, “riso con aceto“.

Sushi fatto in casa

Chi di noi non ha mai pensato di poter fare il sushi fatto in casa? Almeno una volta ci è passato per la mente, ma guardando i cuochi giapponesi, è semplice scoraggiarsi. In rete troviamo moltissimi tutorial o arnesi che ci aiutano nel nostro intento. Per questo motivo vorremmo spiegare semplicemente come tutto sia possibile in pochi e semplici passi.

Sembra che la prima forma di sushi siano stati i nighiri delle polpettine di riso sulle quali viene poggiata una fettina di pesce crudo.

 

nighiri giapponesi

Come vedremo il sushi fatto in casa non è poi cosi’ difficile da preparare, serve pazienza e quel pizzico di perseveranza per ottenere il risultato migliore. Vi assicuro che la soddisfazione sarà molta.

Per prima cosa ci serve il riso, ecco la ricetta per prepararlo e la spiegazione.

Ricetta sushi riso e preparazione:

Ingredienti:

Riso per sushi:

320 gr. riso per sushi
380 ml. acqua
6-7 cm alghe Kombu (facoltative)
40 ml. aceto
35 gr. zucchero
1 pizzico di sale

Per preparare il sushi a casa, l’’unica cosa che non deve mai mancare,  sono delle piccole stuoie in legno dette “makisù” che servono per preparare i makisushi (maki, vuol dire arrotolare).

Per facilitare il tutto insiriamo il link per il set da cucina Makisù.

 

Per il resto, è possibile utilizzare dei normali utensili da cucina.

Gli ingredienti base per preparare il sushi sono veramente pochi: riso, aceto, pesce freschissimo.

Procedura riso sushi:

  1. mettete il riso in acqua fredda e lasciatelo in ammollo la prima volta per 10 minuti.
  2. Strofinate con le mani i chicchi tra di loro, in modo che perdano tutto l’amido presente.
  3. Sciacquate e scolate il riso e ripetete questo passaggio fino a che l’acqua nella ciotola non si perfettamente pulita.
  4. Sistemate il riso in una pentola capiente, aggiungete l’acqua ( deve essere sempre due dita superiore al riso)
  5. Posizionate un coperchio sulla pentola.
  6. Portate a bollore a fuoco alto: appena bolle,abbassate il fuoco e fate sobbollire per 12 minuti.
  7. L’acqua si ritirerà del tutto ed è quello che dovrete ottenere.
  8. Nel frattempo scaldate l’aceto con lo zucchero e il sale fino a che non sarà sciolto del tutto.
  9. Trasferite poi il riso in una ciotola di plastica o se lo avete nell’hangiri,tipica ciotola di legno giapponese per contenere il riso.
  10. Versate lentamente il condimento sul riso, mescolando delicatamente con un mestolo di legno ( mai di acciaio o metallo).

Come scegliere il pesce per il sushi

A questo punto ci sarà invece utile conoscere e tenere bene a mente alcune indicazioni, per essere certi che il pesce ‘non puzzi dalla testa’ e realizzare delle ricette a base di pesce crudo:

  • La carne deve essere soda, cioè se si preme un dito sul pesce, non deve rimanere a lungo l’impronta.
  • Se si prova a tenerlo verticale, il pesce deve restare rigido e non afflosciarsi.
  • L’occhio deve essere brillante e sporgere leggermente, non deve essere opaco e infossato.
  • Le branchie devono essere rosse e umide, non pallide o grigie.
  • Le scaglie devono essere ben aderenti alla carne.
  • Il colore deve essere brillante.
  • L’odore di mare è un altro indizio di freschezza
  • La testa, infine, non deve essere macchiata di sangue.

Quello che ci serve:

Ingredienti (per 4 persone): 200 g salmone norvegese fresco

Procedimento: Forma quattro palline di riso ovali e insaporiscile a piacere con il wasabi. Ricopri con una sottile fettina di salmone pulito. Servite con salsa di soia e zenzero in agrodolce.

Come preparare il sashimi di salmone norvegese

Salmon sashimiFai scaturire un delizioso aroma da ogni pezzo di sashimi di salmone norvegese. Preparato con la sezione più pregiata del lombo superiore del filetto, il sashimi è un modo facilissimo per godere dei benefici per la salute del cuore offerti dal salmone.
FASE 1: Dall’intero filetto scegli la parte di lombo superiore.
FASE 2: Taglia a metà, di traverso.
FASE 3: Inserisci il coltello a un angolo di 45 gradi; affetta.
FASE 4: Ripeti il taglio lungo la venatura ogni mezzo centimetro.
FASE 5: Servi come tradizionale sashimi freddo di salmone norvegese e sushi nigiri o prova a essere creativa con il sashimi caldo di salmone norvegese

 

Preparare il Sushi fatto in casa
0.0Punteggio totale
Voti lettori: (0 Voti)

Post correlati