mp3 indir

Realtà virtuale: fin dove si è spinta la medicina?

Ormai la tecnologia ha fatto passi da gigante. Non solo la fase diagnostica adesso è più pratica e veloce, ma anche il percorso terapeutico diventa più agibile.

Che il settore Benessere e Salute stia cambiando grazie all’innovazione Tecnologica è visibile tutti i giorni. Soprattutto se guardiamo i dati di un settore specifico, quello delle start-up che puntano sulla realtà virtuale. Questo settore è letteralmente esploso nell’ultimo anno. Il 2018 sarà  il trend da tenere d’occhio in quanto riserverà grandi sorprese.

statrup hi-tech

Realtà virtuale : Quando nasce

Parliamo di Realtà virtuale per indicare una realtà simulata. Già dalla metà del XX secolo,si incominciò a parlare del cosiddetto “cinema esperienza” che poteva coinvolgere lo spettatore nell’azione che si svolgeva sullo schermo. Tuttavia solo nel 1968, grazie a  Ivan Sutherland,  scienziato e informatico statunitense, che comparve quello che è considerato il primo sistema di realtà virtuale con visore. Soprannominato La Spada di Damocle , dato che era così pesante da dover essere appeso al soffitto.

vr 1968

“La realtà virtuale è una simulazione realistica di una realtà che non esiste. La mente sa che è tutto finto, ma il divertimento prende subito il sopravvento”

Tipi di Realtà Virtuale

Esistono espressamente tre tipi di realtà virtuale: immersiva , non immersiva e realtà aumentata.

Attraversol’utilizzo di tre variabili (spazio, tempo e interazione) con la disponibilità di un’interfaccia grafica, è possibile creare una dimensione pressoché realistica. Questo permette al soggetto di trovarsi in quel mondo e pensare di interagire con questa realtà virtuale.

  1. Realtà Virtuale Immersiva (RVI). È accompagnata da una forte sensazione di immersione nello spazio esplorabile visivamente grazie alla possibilità di interagire con gli oggetti raffigurati virtualmente.
  2. Realtà Virtuale Non Immersiva (desktop RV). Non suscita una sensazione di coinvolgimento poiché l’ambiente creato non viene percepito come reale.
  3. Augmented Reality (AR). Permette di sovrapporre le immagine generate dal computer a quelle reali aumentandone il contenuto informativo.

 

HOLOLENS MICROSOFT MEDICINA

hololens

Microsoft HoloLens è un prodotto eccezionale.  In Brasile è stato effettuato un intervento alla spina dorsale con l’ausilio del visore per la realtà aumentata di Microsoft. Questi visori stanno aiutando i chirurghi ortopedici dell’ospedale della città brasiliana di Santa Caterina e ben presto saranno il punto di riferimento nella medicina dei nostri giorni. Pensiamo all’utilizzo nelle università, dove per sezionare un corpo umano non serviranno più corpi reali, ma semplicemente un visore e tanta pratica. Questo è il futuro, che è già realtà.

 

 Realtà Virtuale in ambito medico

Non solo il settore ludico dei videogiochi si è immerso in questo settore, ma anche il mondo scientifico sta perseguendo la strada di questa innovazione digitale. Sono già svariati i campi del suo utilizzo:

  •  riabilitazione motoria e cognitiva;
  • la terapia di disturbi psichiatrici;
  • l’apprendimento in un contesto di simulazione.

Riabilitazione con il VR

Il trattamento riabilitativo mediante realtà virtuale consiste in sedute individuali di circa 45-60 minuti ciascuna, condotte da un terapista occupazionale o da un fisioterapista o da uno psicologo durante le quali il paziente, insieme al terapeuta, si muove e svolge semplici compiti e attività della vita quotidiana.
Nel CAVE vengono riprodotti su tre schermi e sul pavimento ambienti domestici ed esterni generati dal computer e con i quali il paziente può interagire utilizzando un joystick. Il paziente indossa dei particolari occhiali simili a quelli utilizzati per la visione tridimensionale (3D) al cinema o alla televisione e gli vengono inoltre applicati sensori di posizione che rilevano i suoi movimenti per trasmetterli al computer.

La Realtà Virtuale in Campo Medico : VR Medical
4.4Punteggio totale
Voti lettori: (1 Vota)